UGANDA: La navigazione sul Nilo

In Africa non tutto può essere previsto. Questa foto ne è un esempio. Stavamo percorrendo il Nilo su una barca che definire fatiscente era dire poco. Eravamo in sei-sette persone e sopra di noi vi era un semplice telo per ripararci dal sole. Ad un tratto si è spento il motore e siamo rimasti in mezzo al fiume con il proprietario della barca che si affannava per cercare di riavviare il motore. Improvvisamente, mentre eravamo alla deriva, iniziava un temporale violentissimo. Completamente fradici alcuni compagni di viaggio cominciavano a preoccuparsi in quanto alcuni animali, incuriositi dalla nostra immobilità, cominciavano ad avvicinarsi alla barca che nel frattempo si era incagliata vicino alla riva. Io, immerso nel mio mondo, continuavo a scattare ed il risultato sono una serie di foto tra cui questa dove l'ippopotamo incuriosito ci osserva sotto una pioggia battente. Vi domanderete come è andata a finire. Dopo essere stato mandato letteralmente a quel paese da alcuni compagni di viaggio infastiditi dall'assenza di preoccupazione da parte mia per la situazione venutasi a creare, il proprietario della barca, disincagliata la stessa con un lungo ramo, riusciva a rimettere in moto.

Itinerario: