Francia - Andorra - Portogallo - Spagna

PORTOGALLO: Batalha

Il monastero di Batalha merita senza ombra di dubbio di essere visitato. Molto particolari sono le tombe di re Giovanni I e della regina Philippa di Lancaster site nella Cappella del Fondatore e la Cappella incompiuta che appunto è a cielo aperto a testimonianza che i lavori non vennero mai terminati.

PORTOGALLO: Alcobaca

Nel nostro itinerario verso il sud del Portogallo fermata obbligatoria è certamente Alcobaca per visitare l'omonimo Monastero. Molto particolari e certamente di grande pregio architettonico sono le tombe reali, site nella chiesa, di Pietro I del Portogallo e della moglie Ines de Castro. Una leggenda popolare narra che Pietro I, a seguito della morte della moglie per ordine del padre, ordinò che le sue spoglie fossero trasferite ad Alcobaca facendola incoronare regina e costringendo i membri della corte a baciarle la mano anche se il corpo fosse già in stato di decomposizione.

PORTOGALLO: Coimbra

Anche se solo di passaggio abbiamo visitato questa città nota soprattutto per la sua Università fondata nel 1290. L'orografia di questa località è molto particolare perchè è un continuo di strade strette, vicoli, scalinate spesso pavimentate con ciottoli. Anche se la nostra visita è avvenuto nel periodo estivo si è notata comunque la presenza di giovani che probabilmente venivano a visitare la struttura universitaria per eventualmente iscriversi. Sotto il profilo turistico molte sono le attrattive che probabilmente consiglierebbero una visita più approfondita.

PORTOGALLO: Porto (parte seconda)

La seconda città del Portogallo è stata una vera sorpresa: il centro storico pieno di locali, botteghe e negozi molto particolari. Una atmosfera vivace con una "movida" che spesso non ti consente di apprezzare appieno la città. Ho quindi, fatto un piccolo sacrificio alzandomi la mattina presto e fotografando Porto all'alba nel silenzio più assoluto con una luce veramente eccezionale. Non contento di ciò ho continuato a scattare anche al tramonto.

PORTOGALLO: Porto (parte prima)

La seconda città del Portogallo è stata una vera sorpresa: il centro storico pieno di locali, botteghe e negozi molto particolari. Una atmosfera vivace con una "movida" che spesso non ti consente di apprezzare appieno la città. Ho quindi, fatto un piccolo sacrificio alzandomi la mattina presto e fotografando Porto all'alba nel silenzio più assoluto con una luce veramente eccezionale. Non contento di ciò ho continuato a scattare anche al tramonto.

PORTOGALLO: Braga

Braga è la seconda città per importanza del nord del Portogallo. La visita è stata certamente fugace ma molto intensa. Numerose sono le attrazioni storiche (Cattedrale, Palazzo Episcopale etc...). Molto particolare è la omonima porta dalla quale si entra nel centro storico della città.

PORTOGALLO: Viana do Castelo

Una visita di passaggio di Viana do Castelo: località balneare e quindi molto affollata nei mesi estivi. Caratteristica è la piazza della Repubblica dove sono concentrati i monumenti più importanti della città. L'accesso al centro abitato avviene attraverso un ponte di ferro progettato da Gustave Eiffel il creatore della famosa omonima torre di Parigi.

PORTOGALLO: Guimaraes

Finalmente in Portogallo! La prima tappa è veramente sorprendente. Guimaraes è una città a dimensione d'uomo che si visita molto agevolmente a piedi in quanto il centro storico (patrimonio dell'umanità) è abbastanza concentrato. Il castello è certamente una delle attrattive più importanti. In agosto la presenza turistica è copiosa sia per le attrattive monumentali sia per la variegata presenza di locali molto accoglienti.

ANDORRA: Andorra La Vella

La strada per arrivare in Portogallo è sicuramente molto lunga per cui programmiamo una seconda tappa nella capitale dei Pirenei ai confini della Francia e della Spagna: Andorra La Vella nel principato di Andorra. L'unico modo per raggiungere questa capitale è l'auto in quanto non c'è nè un aereoporto nè una stazione ferroviaria. I controlli doganali in uscita sono accurati in quanto il principato di Andorra è un paradiso fiscale. La città è la capitale più alta in Europa in quanto si trova a più di mille metri sul livello del mare.

FRANCIA: Saint Maximin la Sainte Baume

Inizia il viaggio che ha come meta finale il Portogallo. La prima tappa è Saint Maximin la Sainte Baume in Provenza dopo una "cavalcata" di quasi mille chilometri. Questo comune francese è molto caratteristico e l'attrazione principale è la Basilica di Santa Maria Maddalena. Notevole soprattutto il grande organo all'interno della chiesa. Adiacente alla Basilica vi è poi il convento con il relativo chiostro.